Legenda

L'inumazione

E' la collocazione del feretro in un campo cimiteriale, per la durata minima di 10 anni. L’inumazione può avere ad oggetto salme, resti mortali, parti anatomiche, ed altro. E’ necessario che il feretro sia esclusivamente in legno.

La tumulazione

E' la collocazione della salma in loculo o in tomba di famiglia per la durata minima di 20 anni. Per la tumulazione è necessario che il feretro sia in zinco opportunamente sigillato e rivestito da una cassa in legno massiccio (feretro).

L'esumazione

Consiste nel disseppellimento della salma precedentemente collocata in un campo inumativo; può essere “ordinaria” se effettuata al termine del ciclo di sepoltura, oppure “straordinaria” se si esegue a richiesta del famigliare o dell’Autorità Giudiziaria. 

L'estumulazione

Consiste nella rimozione della salma da un loculo o da un tumulo; anch’essa può essere “ordinaria” se effettuata al termine del ciclo di sepoltura, oppure “straordinaria” se la si esegue a richiesta dei familiari o dell’Autorità Giudiziaria. 

La cremazione

La cremazione di una salma è il processo mediante il quale il corpo, tramite calore ed evaporazione, viene ridotto in ceneri, presso un apposito centro.

Nel tempo si aggiungeranno altre voci.